ABOUT

Anna Lopopolo. PaintedWords

In greco, il termine “logos” riassume un’incredibile moltitudine di differenti significati: esprime la parola, la cellula fondamentale della comunicazione e del nostro bisogno di concretizzare le idee in suoni; rappresenta il discorso, l’articolazione di parole che costruisce, passo dopo passo, il concetto; significa pensiero, riflessione filosofica e teoria scientifica.

Il “logos” si manifesta nei suo molteplici livelli, innerva le opere di Anna Lopopolo come il sistema nervoso s’irradia per il corpo umano. Le parole, nel loro stadio più semplice, compongono l’essenza di colui che le ha pronunciate: il suo volto, certo, ma anche il suo pensiero, la sua intimità, la sua anima. Sono le PAROLE a rendere viva la persona, sono le parole a renderla, in senso compiuto, “umana”.

Il discorso di Anna si espande oltre i limiti della tela. Si addentra in una dimensione filosofica che perde la freddezza apatica della dottrina per entrare nella carne, nei muscoli, nel sangue dei suoi tormentati soggetti.

Da Patti Smith a Bob Dylan, da David Bowie a Pier Paolo Pasolini, da Robert Mapplethorpe a Jean-Michel Basquiat: la parola prende il volo e si raggruma, danza, si raggomitola, si estende sulla tela con incredibile ferocia, nella creazione di un universo in bianco e nero che abbatte ogni barriera, che instaura un dialogo diretto e pieno di significati tra opera, spettatore e artista.

C’è l’essere umano in quella tela, in tutta la sua splendida imperfezione: l’essere umano rappresentato, che ci osserva con insostenibile intensità, ma anche l’essere umano che rappresenta, l’artista, che lascia una parte di sé in ogni singola, piccola, maledetta, preziosa parola.

Un’estetica del logos: questo è ciò che Anna Lopopolo ci offre.

 

Anna Lopopolo nasce a Crema, dove attualmente vive e lavora. Si è diplomata presso il liceo artistico Bruno Munari e, dopo un lungo periodo di pausa dall’arte, ha ripreso a dipingere nel momento in cui si è iscritta all’Accademia di Belle Arti di Brera: conseguito il diploma di laurea in Discipline della Valorizzazione dei Beni Culturali, si è lanciata con entusiasmo e intensità emotiva nell’arte, affinando il proprio inconfondibile stile e intraprendendo un percorso evolutivo dal sapore intimo e audace. 

Carlotta Biffi

 

ESPOSIZIONI:

  • Settembre 2014 – Mostra collettiva “Austrungarte 2014” (manifestazione artistica) con l’associazione A&A (Artisti e Associati) – mercato Austroungarico di Crema.
  • Ottobre 2014 – Mostra collettiva “Mondi di Carta 2014” (manifestazione culturale) – Museo Civico di Crema
  • Giugno 2015 – Mostra collettiva “Pro Loco di Crema” – Crema (CR)
  • Febbraio 2016 – Mostra personale “Calisto Cafè” – Vailate (CR)
  • Maggio 2016 – Mostra collettiva “Mad Gallery” – Milano (MI)
  • Agosto 2016 – Mostra personale “Laboratorio aperto” – Bussana Vecchia (IM)
  • Ottobre 2016 – Mostra collettiva “Paratissima 2016” (manifestazione artistica) – Torino (TO)
  • Gennaio 2017 – Mostra personale “Sala Agello”, Museo Civico – Crema (CR)
  • Febbraio 2017 – Mostra personale “Cafè de la Paix” – Trento (TN)
  • Ottobre 2017 – Mostra personale “La casa degli Archi” – Bussana Vecchia (IM)
  • Marzo 2018 – Mostra collettiva “MA-EC” – Milano (MI)

 

 

Annalisa Lopopolo con quadro

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*